Leo

Studio Legale Tributario

La Finanziaria 2006 e le erogazioni dei soggetti I.Re.S.

La modifica delle erogazioni liberali dei soggetti I.RE.S. pone nodi problematici per le società di persone commerciali.

La Legge 23 dicembre 2005, n. 266 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato( legge finanziaria 2006 ) "art 1, commi 353- 355, ridetermina la misura della deducibilità delle erogazioni liberali effettuate dai soggetti I.RE.S. stabilendo la deducibilità integrale dal reddito del soggetto erogante per i fondi trasferiti per il finanziamento della ricerca, a titolo di contributo o liberalità, in favore di:
- università;
- fondazioni universitarie di cui alla legge n. 388/2000;
- istituzioni universitarie pubbliche;
- enti di ricerca pubblici;
- fondazioni ed associazioni regolarmente riconosciute aventi per oggetto statutario lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica, individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, adottato su proposta del Ministro dell'economia e delle finanze, del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca e del Ministro della salute;
- enti di ricerca vigilati dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, ivi compresi l'Istituto Superiore di Sanità e l'ISPESL;
- enti parco regionali e nazionali.

Giova sottolineare che l’attuale platea dei soggetti destinatari delle erogazioni liberali per le quali è possibile fruire delle deduzioni è aumentata col passare del tempo sino ad arrivare alla formulazione attuale.

Infatti si è passati dalle università e gli istituti di istruzione universitari sino alla attuale configurazione che vede una molteplicità di soggetti nei cui confronti le erogazioni liberali sono deducibili dal reddito del soggetto erogante..

continua nel file pdf in allegato:

Categoria Pubblicazioni: