Leo

Studio Legale Tributario

Auto aziendali collegato alla finanziaria 2007

VEICOLI AZIENDALI: IL DECRETO COLLEGATO ALLA FINANZIARIA 2007 INTRODUCE LIMITI ALLA DEDUZIONE GIÀ DAL PERIODO D’IMPOSTA 2006

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta dello scorso 29 settembre, ha approvato il decreto legge n. 262 del 3/10/2006 rubricato “Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria” collegato alla Finanziaria 2007.

Il suddetto D.L. 262/2006, pubblicato in G.U. n. 230 del 31/10/2006, contiene interessanti novità riguardo la deducibilità, ai fini delle imposte dirette, dei costi previsti per i mezzi di trasporto a motore, utilizzati nell’esercizio di imprese, arti e professioni.

Attraverso tali nuove disposizioni, il governo, probabilmente, ha adottato delle contromisure atte a compensare la perdita subita con la sentenza1 di condanna della Corte di Giustizia europea circa la detraibilità Iva per le auto aziendali. L’art. 7 del suindicato decreto collegato alla Finanziaria 2007, modifica gli artt. 164 e 51 del Tuir, ossia del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917.

Il decreto, in particolare, prevede una totale indeducibilità dei costi delle auto aziendali (autovetture, autocaravan, ciclomotori, motocicli) utilizzate non come beni strumentali. Prima dell’intervento governativo, invece, tali costi erano deducibili nella misura del 50%2.

E’ d’uopo sottolineare che resta invariata la deducibilità totale prevista dall’art. 164, comma 1, lett. a, num 1, per le auto su indicate destinate ad essere utilizzate esclusivamente come beni strumentali3 dell’impresa, restando l’articolo invariato nella sua nuova versione.

Viene, altresì, ridotta alla metà e cioè dal 50% al 25% la percentuale di deducibilità dei costi auto riconosciuta agli esercenti arti e professioni. L’art. 164 del Tuir, nella nuova versione prevista dal d.l. collegato alla finanziaria 2007, modifica anche la misura di deducibilità prevista per le auto affidate in uso promiscuo al dipendente, la quale viene limitata al “fringe-benefit” riconosciuto in capo al dipendente stesso...

Categoria Pubblicazioni: