Leo

Studio Legale Tributario

Il reclamo e la mediazione secondo la circolare n. 9/2012

RECLAMO E MEDIAZIONE SECONDO LA CIRCOLARE N. 9/2012

SCHEMA

RIFERIMENTO NORMATIVO
Art. 17-bis D. Lgs. N 546 del 31/12/1992 Rubricato: “Il reclamo e la mediazione” Tale disposizione ha introdotto, per le controversie di valore non superiore ai ventimila euro, relative ad atti dell’Agenzia delle Entrate, notificati a decorrere dal 1°
aprile 2012, un rimedio da esperire in via preliminare ogni qualvolta si intenda presentare ricorso in C.T.P.

DI COSA SI TRATTA
Si tratta di un’istanza che anticipa il contenuto del ricorso nella quale il contribuente chiede l’annullamento totale o parziale dell’atto sulla base degli stessi motivi di diritto e di fatto che intenderebbe portare in Commissione Tributaria nell’eventuale fase del giudizio.

È in facoltà del contribuente inserire nella medesima istanza una proposta di mediazione.

A COSA E’ FINALIZZATA
La procedura in analisi deve ritenersi sostanzialmente finalizzata a evitare il "rinvio"
ai giudici tributari delle contestazioni che possono essere risolte in sede
amministrativa, attraverso un esame volto ad anticipare l'esito ragionevolmente atteso
del giudizio, tenuto conto della situazione di fatto e di diritto sottesa alla singola
fattispecie.

continua nell'articolo in PDF in basso:

AllegatoDimensione
Il reclamo e la mediazione 149.44 KB
Il reclamo e la mediazione 726 KB
Categoria Pubblicazioni: